Amarone e Famiglie Storiche, bike tour in 13 cantine per vivere la Valpolicella

di Andrea Guolo

Bike&Wine Press arriva nelle colline veronesi per raccontare l’enoturismo tra vigne, cantine, sale di appassimento, giardini storici, parchi naturali, ville nobiliari e casali di campagna

La Valpolicella è una delle destinazioni imprescindibili dell’enoturismo e le sue strade si prestano all’esperienza da vivere in bicicletta, a contatto con la natura e con i vigneti da cui nascono i grandi vini del territorio, a cominciare dalla sua più nobile espressione: l’Amarone. Per raccontare questa modalità di godersi e visitare le colline di Verona in modalità “a zero emissioni”, Le Famiglie Storiche hanno organizzato una nuova edizione di Bike&Wine Press, il format ideato dai ciclo-giornalisti Andrea Guolo e Giambattista Marchetto che dopo le tre “spedizioni” del 2021 (Bologna-Argentario, Ciclovia delle Paludi Bolognesi e Giro delle Marche) e dopo il prologo del 2022 nelle Langhe, tornano a pedalare e a degustare i vini italiani più apprezzati nel mondo, raccogliendo notizie nelle cantine e ponendo l’accento sull’importanza di un comparto strategico come l’enoturismo, settore da 2,5 miliardi stimati di giro d’affari.

Da sinistra, Andrea Guolo e Giambattista Marchetto

DA VERONA A VERONA

Guolo e Marchetto disegneranno così un percorso, che sarà condiviso nelle testate di riferimento e in primis attraverso Italianwinetour.info (ideato e diretto da Andrea Guolo) e Vinonews24 (ideato e diretto da Giambattista Marchetto), attraverso tredici cantine dell’associazione. Si parte dal centro di Verona dove si trova L’Antica Bottega del Vino, locale storico di fama internazionale e proprietà dal 2010 delle Famiglie che ne hanno fatto luogo d’incontro privilegiato per la degustazione dei propri Amarone. Dal centro città i due giornalisti – ciclisti affronteranno su e-bike un percorso di 4 giornate che li porterà ad attraversare le tre zone vocate della Valpolicella (Classica, Valpantena e Orientale), lungo strade secondarie e paesaggi collinari fatti di marogne (i muretti a secco caratteristici del paesaggio vitivinicolo della zona), viti a pergola e guyot. A pedalare insieme a Guolo e Marchetto, che cantina dopo cantina degusteranno gli Amarone e vivranno documentando le wine experience studiate da ciascuna azienda per gli enoturisti che vengono in visita, alcuni membri delle Famiglie, che abitualmente nel tempo libero amano andare in bicicletta nella loro terra.

Le Famiglie Storiche davanti all’Arena di Verona

VILLE, CORTI E CANTINE

Tra le soste previste (talune con pernotto) la corte cinquecentesca del relais dentro al parco naturale di Musella, la locanda e il glamping Brigaldara che sta nascendo in località Case Vecie, la spa presso l’Hotel Villa Quaranta, le possessioni dei conti Serego Aligheri, discendenti diretti di Dante, parte del mondo Masi, lo storico giardino all’italiana di Pojega proprietà Guerrieri Rizzardi, e ancora la raffinata Villa della Torre Allegrini, prezioso gioiello del Rinascimento Italiano. Pic-nic e light lunch in vigna, degustazioni in cantina accompagnate da taglieri di salumi e formaggi, visite di musei aziendali completeranno il tour trovando spunti di divertimento per ogni livello di conoscenza. Il tutto per un’experience che attraverserà vigne, cantine, sale di appassimento, giardini storici, parchi naturali, ville nobiliari e casali di campagna. Infatti, con l’arrivo della bella stagione, riprendono a pieno ritmo le attività en-plein-air in vigna, destinate non solo agli esperti ma anche a un pubblico di appassionati wine lover e, in questo caso, da due professionisti dell’informazione che si “mettono in sella” per attraversare l’Italia del vino e visitare le cantine presenti sui territori interessati, eliminando auto, pulmini, gas di scarico e file per i parcheggi, e vivendo con le e-bike l’esperienza del turismo del vino in totale armonia con la natura. In questo modo, anche i giornalisti si possono mettere alla prova e sposare la causa del cambiamento sostenibile dei viaggi e della raccolta di informazioni necessarie per svolgere il proprio lavoro, diventando esempi e testimonial attivi di questa esperienza.

Un vigneto di Tedeschi in Valpolicella

LO SPIRITO DE LE FAMIGLIE STORICHE

L’idea di organizzare un Bike & Wine Press nella Valpolicella de Le Famiglie Storiche ci è sembrata fin da subito molto affine allo spirito dell’enoturismo che facciamo vivere a chi viene a trovarci in vigna e in cantina – spiega Alberto Zenato, presidente de le Famiglie Storiche e lui per primo appassionato ciclista – perché invita a fare una lettura diversa del nostro territorio. Le 13 Famiglie insieme rappresentano una diversità di sfumature della Valpolicella che danno una grande varietà d’interpretazione dello stesso vino Amarone: tappa dopo tappa si completa una rappresentazione che nel mondo non ha davvero eguali”.
Le Famiglie Storiche è l’Associazione nata nel giugno del 2009 dall’unione di 10 storiche cantine della Valpolicella che oggi conta 13 soci, tutte prestigiose aziende vitivinicole da generazioni testimoni attivi del “mondo Amarone”: Allegrini, Begali, Brigaldara, Guerrieri Rizzardi, Masi, Musella, Speri, Tedeschi, Tenuta Sant’Antonio, Tommasi, Torre D’Orti, Venturini e Zenato.
Le Famiglie, che insieme mettono a frutto un patrimonio consolidato da ciascuna nel tempo e un impegno costante verso la qualità per testimoniare questo grande vino che è l’Amarone, fondano tutte le proprie radici nei valori di storicità e artigianalità, espresse in ogni accezione. Il loro operato è volto a far conoscere e preservare non solo i loro vini, ma anche una delle più strategiche zone di produzione vitivinicole italiane, la Valpolicella. Le Famiglie Storiche rappresentano la storia, in quanto appartenenti e profondamente radicate alla realtà della Valpolicella; la passione, perché prima di essere viticoltori sono custodi del territorio; il progetto, perché con lo scopo preciso di testimoniare i valori di un territorio e di una denominazione unici al mondo.

Antica Bottega del Vino a Verona, punto di partenza di Bike&Wine Press con Le Famiglie Storiche

I PARTNER DEL PROGETTO

Oltre a Le Famiglie Storiche e alle loro tredici realtà vitivinicole, main partners dell’iniziativa, il progetto Bike&Wine Press coinvolge una serie di soggetti profondamente legati all’enoturismo e alla pratica sportiva come modalità di fruizione del territorio. Fin dalla prima edizione, ne fanno parte Fiab-Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta, organizzazione ambientalista che promuove l’uso quotidiano della bicicletta e il cicloturismo, e Unaga-Fnsi che ne è media partner istituzionale in quanto associazione della stampa specializzata nelle tematiche dell’agroalimentare e dell’ambiente. Continua inoltre, per tutto il 2022, la collaborazione con Assosport, associazione nazionale fra i produttori di articoli sportivi, aderente a Confindustria e rappresentante di un comparto che vanta in Italia oltre 750 aziende, occupa più di 30mila addetti diretti e fattura circa 10 miliardi di euro, esportando il 70% della produzione. Alcune delle aziende aderenti ad Assosport forniranno ai giornalisti i capi di abbigliamento e le protezioni fondamentali per affrontare il viaggio, fatto anche di salite e discese, nella più completa sicurezza: per l’edizione della Valpolicella, i partner sono Castelli Cycling (abbigliamento) e Rudy Project (protezioni). Da quest’anno c’è anche l’ingresso tra i partner di Adsi-Associazione Dimore Storiche Italiane, che riunisce i proprietari degli immobili storici (ville, castelli, palazzi e tenute agricole) impegnandosi per la conservazione e la valorizzazione di un patrimonio italiano, e di Bikesquare, startup innovativa a vocazione sociale che si occupa di promuovere il cicloturismo e la mobilità ciclabile attraverso la sua piattaforma per la definizione di percorsi adatti alle biciclette, che ha coinvolto per l’occasione il tour operator veronese Itinera Bike & Travel come fornitore delle biciclette a pedalata assistita per il viaggio.

Foto in apertura tratta dal docufilm de Le Famiglie Storiche